3 dei Sigilli Giapponesi: 'Rakkan' di Kanji, 落成 款 識, 'Rakkan' Kanji...

Venduto da Asahi Handcraft

Vedi prossimo oggetto
3 dei Sigilli Giapponesi: 'Rakkan' di Kanji, 落成 款 識, 'Rakkan' Kanji seals, sigillum
3 dei Sigilli Giapponesi: 'Rakkan' di Kanji, 落成 款 識, 'Rakkan' Kanji seals, sigillum 3 dei Sigilli Giapponesi: 'Rakkan' di Kanji, 落成 款 識, 'Rakkan' Kanji seals, sigillum 3 dei Sigilli Giapponesi: 'Rakkan' di Kanji, 落成 款 識, 'Rakkan' Kanji seals, sigillum 3 dei Sigilli Giapponesi: 'Rakkan' di Kanji, 落成 款 識, 'Rakkan' Kanji seals, sigillum

Commenta

Commenta per primo questo oggetto!

Accedi o registrati se non hai ancora un account MissHobby.

Descrizione

I sigilli Giapponesi (stile geroglifico) che faccio a mano in gomma.
Ci vuore dal 1 settimana al 10 giorni per creare i sigilli dopo l'ordine. Un pacco contiene 3 sigilli. Potete scegliere i tre designi dalla lista. Vi mando anche la descrizione di ogni lettera geroglifica che avrete ordinato.

La definizione del ogni lettere sono diverse tra Giapponese e Cinese.
Utillizo solo educaivo e artistico.
NON E POSSIBILE A USARE QUESTI SIGILLI PER LA DOCUMENTAZIONE UFFICIALE IN GIAPPONE.
-———————————————————————————————————————————————————————————-
COSA SONO I SIGILLI 'RAKKAN'?

I caratteri giapponesi Kanji sono di solito chiamati "caratteri cinesi" dall'occidente.
I caratteri cinesi infatti derivano dalla Cina antica, sviluppati e utilizzati a modo loro in Giappone, Corea, Vietnam, ecc.

Oggi, mentre la Corea del Nord e Vietnam hanno pubblicamente smesso di utilizzare i caratteri cinesi e sudcoreani a malapena li utilizzano nella loro vita quotidiana, in Giappone hanno conservato il fattore geroglifico originale di caratteri cinesi e si utilizzano nella vita quotidiana sviluppandone di nuovi o combinandoli con caratteri giapponesi originali. A differenza dell'alfabeto latino in cui ogni carattere ha un solo fonema, i caratteri cinesi sono ideogrammi. Ciò significa che ogni carattere può rappresentare un sostantivo, un aggettivo, un verbo etc. I primissimi caratteri cinesi erano dei veri e propri geroglifici. In Cina oggi, la maggior parte dei cinesi utilizza caratteri cinesi semplificati che hanno perso il fattore geroglifico originale. Mentre a Macao, Taiwan e Hong Kong, si utilizzano le lettere del cinese tradizionale che sono piuttosto simili ai classici caratteri Kanji giapponesi. Nel Sud Est Asiatico e dell'Asia orientale sigilli si usavano al posto delle firma come tradizione.

L'uso di sigilli è stato inventato intorno al 5000 AC in Mesopotamia, ed è stato introdotto all'antica Cina attraverso la via della seta intorno al 5/4 secolo AC.

Un primo sigillo è stato introdotto in Giappone nel 57 AC, quando il re della dinastia Han conferì un sigillo d'oro in Giappone accompagnandolo alla frase 'Il re della dinastia Han riconoscere il piccolo paese di Wakoku (nome cinese della tribù coreana che invase l'isola del Giappone) '漢 委 倭奴 国王. Più di 650 anni dopo la data di cui sopra, solo nel epoca Asuka,hanno iniziato a imitare il sistema dell'antica Dinastia cinese Sui Tang 隋 · 唐, l'utilizzo dei sigilli, inizialmente diffuso solo tra i burocrati che non ne conoscevano pienamente il significato, si espanse in tutto il Giappone. Più tardi, nel epoca Muromachi, dai monaci buddisti Zen di dinastia Song 宋, i sigilli artistici di dipinti e calligrafia ripresero popolarità e iniziarono ad essere apprezzati anche tra guerrieri. Oggi in Giappone, l'uso di sigilli è ancora molto comune. Nella vita quotidiana, i giapponesi usano sigilli diversi per scopi diversi. I sigilli in plastica più economici sono utilizzati per servizi postali come la delega. I sigilli di pietra fatti a mano invece di gomma sono utilizzati per importanti questioni come i contratti.

Rakkan sta per Rakuseikanshi 落成 款 識 che viene usato per indicare l'artista per il suo lavoro. A differenza di altri sigilli, Rakkan hanno poche regole a causa dei loro scopi artistici. Rakkan può essere il nome dell'artista, ma l'artista può decidere di timbrare Rakkan che è una frase di poesia, una dichiarazione, il luogo o la data.

Caratteri complicati vengono utilizzati per sigilli atti ad evitare falsificazioni. Io uso soprattutto il carattere antico, antiche iscrizioni di caratteri cinesi su ossa oracolari e carapaci 甲骨文 字 e le seconde più antiche iscrizioni di bronzo cinesi 金文 per la loro autentica bellezza geroglifica che permette di comprenderne il significato.

ENGLISH DESCRIPTION

'Rakkan' Kanji seals, sigillum 落成款識

Japanese Kanji Characters are usually called 'Chinese characters' by west.

Chinese characters indeed derived from Ancient China,developed and utilized in their own way in Japan, Korea, Vietnam etc.

Today,while North Korea and Vietnam have publicly stopped utilizeing Chinese characters,and South Koreans barely use the characters in their daily lives, Japan have conserved the original hieroglyphic factor of Chinese characters and utilize them in the daily life by developing new characters or combine Chinese characters with original Japanese characters. Unlike Laten Alphabet in which each character signify only a phoneme, Chinese characters are ideograms which means that each character signifies a noun, an adjective, a verb etc. The very first Chinese charcters are also started as hieroglyphs. In China today, the majority of chinese are using simplified Chinese characters which have lost it's original hieroglyphic factor. While in Macau, Taiwan and Hong Kong, the Traditional Chinese letters are used which are rather similar with classic Japanese Kanji Characters. In South East Asia and East Asian countries seals had been used instead of signitures as a tradition.

The use of seals was invented around 5000 BC in Mesopotamia, which was introduced to Ancient China through the silk road around 5-4 century BC.

A seal was first introduced to Japan in 57 AC when the king of Han dynasty bestowed a golden seal to Japan with a phrase 'The king of Han dynasty acknowledge the small country of Wakoku (the Chinese name for the Korean tribe which was invading the island of Japan)' 漢委倭奴国王. More than 650 years later of the date described above, when Asuka period started to imitate the system of Ancient China Sui,Tang dynasty 隋・唐, the use of a seal amongst bureaucrats which was different from the understanding of Japan, finally became to be known widely in Japan as well. Later in Muromachi period, by Zen buddhist monks of Song Dynasty 宋王朝, the artistical seals for paintings and calligraphy revived and started to be appreciated even among warriors. Today in Japan, the use of seals are still very common. In daily life, Japanese use different seals for different purposes. The cheapest plastic seals are used for fed-EX signiture.The hand made stone seals are used for serious matters like contracts.

Rakkan stands for Rakuseikanshi 落成款識 which is used to signify the artist for his work. Unlike other seals, Rakkan have very few rules because of it's artistic purpose. Rakkan can be the name of the artist, but the artist can decide to stamp Rakkan which is a phrase of poem, a statement, the place or the date.

Complicated fonts are used for seals to prevent forgery. I mostly use the oldest font, ancient inscriptions of Chinese characters on oracle bones and carapaces 甲骨文字 and the second oldest Chinese bronze inscriptions 金文 for their genuine hieroglyphic beauty which allow them to be self explanatory about signification of the letter.

Tag

Materiali

Ti piace? Condividilo!

Pagamento e Spedizione Metodi di pagamento Payment_type_1_a Payment_type_1_b
Bonifico bancario
Spedizione
Tipo spedizione Spedizione singola Con altro oggetto
Standard 3,00 € 3,00 €
Informazioni sull'oggetto
Categorie : Per la casa e per teProduzioni artisticheStampe ID: 319772 Visite: 651 Preferiti: 1
Questo sito utilizza cookie tecnici e di analisi, anche di proprietà di terze parti. Leggi l' informativa cookie .
OK