Blog MissHobby

Blog MissHobby

10 modi per seguire la propria creatività

Segui il negozio

Pubblicato da Ilaria Staff

normal_ThinkstockPhotos-463527957.jpg

La creatività è un impulso meraviglioso e irresistibile, che aggiunge alla vita un tocco personale e magico. Vivere creativamente significa abbracciare il cammino della propria crescita personale, inorridendo di fronte al solo pensiero di una routine sempre uguale e irradiandosi di energia di fronte a qualsiasi fonte di ispirazione.

Vivere creativamente è un'abitudine, per farla propria basta soltanto seguire qualche regola.



1 - Divertimento, parola d'ordine.

Divertirsi è la chiave per creare. L'immaginazione è un flusso in continua espansione, si può attivare guardando un cartellone pubblicitario o il soffitto della propria stanza, animato da storie e immagini create dalla propria mente. Essere creativi significa divertirsi in ogni circostanza: quando creare diventa un obbligo, a causa, per esempio, del lavoro, l'unica cosa da fare è liberare le proprie energie, lasciarle sfogare e danzare. Il divertimento è la chiave d'accensione per vivere creativamente.

2 - Ispirazione, non disperazione!


Se il divertimento è la chiave della creatività, l'ispirazione è il motore. Le cose che anziché ispirare fanno disperare vanno assolutamente allontanate dalla quotidianità, con ciò non si intende dover smettere di fare le pulizie o di stirare: magari, prima di lavare i piatti, potremmo lasciar correre la fantasia e scattare delle foto creative al lavabo, al letto da rifare, all'asse da stiro pronta per essere utilizzata. La routine è importante per vivere, ma non deve consumare l'entusiasmo creativo.

3 - Essere curiosi


L'intelligenza creativa si sviluppa anche con la curiosità, che ci spinge a voler scoprire il mondo guardandolo nel modo più puro possibile. I bambini sono i maestri migliori: quella stessa voglia di scoprire non scompare con l'età adulta, si nasconde soltanto. Riscoprirla, lanciandosi in avventure spensierate, ci farà emozionare come quando, da piccoli, immaginavamo mondi fantastici e ci immergevamo nei loro personaggi creati dalla nostra voglia di fantasticare.

4 - I difetti ci rendono unici


Essere creativi vuol dire non essere perfetti
. Per questo, i nostri difetti, possono essere uno spunto per creare in maniera spensierata e libera.

5 - Non esistono gli altri!

Ognuno di noi è un essere speciale, paragonarsi agli altri, con un pizzico di invidia, non fa altro che castrare la voglia di creare, di provare, di sperimentare. Non esistono gli altri quando sappiamo di essere unici.

6 - Spazi e tempi adeguati


Chi vive creativamente deve avere degli spazi che ispirino e stimolino l'anima. Se non si ha né il tempo, né lo spazio....basta solo crearli! Ritagliarsi dieci minuti al giorno per creare in uno spazio apposito è la terapia migliore contro la routine!

7 - Abituarsi a creare


Le abitudini diventano tali quando ripetute nel tempo. Ritagliando un po' di tempo ogni giorno da dedicare al divertimento creativo, aiuta a far sì che in poco tempo non se ne possa più fare a meno.

8 - Un po' di sana meditazione


Al mattino, prima di andare al lavoro, dedicare un po' di tempo alla meditazione può stimolare in maniera incisiva il processo creativo. Bastano cinque minuti, un po' di silenzio e l'attenzione focalizzata sul proprio respiro, lasciando i pensieri scorrere come una cascata spumosa.

9 - Scontato? Non esiste


Niente è scontato se si è creativi, neppure quel vaso di fiori che da anni e anni impera sul tavolo del nostro salotto. Mettere a fuoco anche gli oggetti più banali, cercando di vederli con un altro paio di occhiali, stimola a vedere tutto da un punto di vista nuovo, creativo e vivo.

10 - Imparare significa creare

Le esperienze nuove stimolano l'impulso creativo a pervadere la vita di tutti i giorni, ci ispirano a voler scoprire quanto di più possibile di un mondo vastissimo e meraviglioso. Quando la routine inizia a corrodere, imparare una cosa nuova o fare un'esperienza mai fatta prima, è la soluzione migliore.

Condividi:

Commenti

  • SGcreart
    Ilairia ..... ILARIA.... peccato non si possa scrivere nora più grande, ILARIA STAFF... non ho parole... ma posso di certo assicurare che hai descritto il mio stile di vita... io non lavoro, GIOCO, io non vedo, GUARDO,e guardando una cosa la vedo MODIFICATA, la routine nel mio vocabolario non c'è..ho sempre voglia di fare e di imparare cose diverse, purchè creative. Però ci sono anche cose che fanno per me... la cucina è una di queste, suonare musica e un 'altra anche se la seconda mi sarebbe picuta moltissimo, vi voglio raccontare una cosa a tl proposito: Mio padre era musicista, suonava e trascriveva musica, era il suo amore e la sua vita, volevo anche io imparare a suonare (sono stonata e senza orecchio musicale) ci ho provato, il solfeggio, l'organo, le scale, e poi i primi spartiti semplici, sempre esercizi e man mano che prendevo la mano a suonare non ero più concentrta sui movimenti da fare o sulle note, le mani ndavano sole gli occhi eggevno e le mani seguivano, ma... il cervello ora era in grado di vagare altrove. dopo qualche tempo ho detto a mio padre: " papà io mio sono stancata di suonare queste musiche, ne ho una in mente mia, ma come faccio? ... non so le note della mia musica... " papà: " proviamo a vedere se riusciamo a tirarla fuori... cantala" io : " m...a.... lo sai che sono stonata come l canto?" papà : " non fa niente dai proviamo lostesso" La MIA musica era nella mia testa, ben definita, mi piaceva, mi metto a cantaticchiare un pezzetto... mio padre me la ripete... io :" no non è così ma .... lallllaaalaaaa e lui ripete, ma non era mai così , non era mai la mia, era tutt'altra cosa, insomma per farla breve NON CI SIAMO RIUSCITI .... la musica ha perso forse una stella, (io) e io ho perso la musica, da quella volta la musica preferisco ascoltarla, perdermici con le mie fantasie e poi dipingerla.

Accedi o registrati se non hai ancora un account MissHobby.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di analisi, anche di proprietà di terze parti. Leggi l' informativa cookie .
OK