Blog MissHobby

Blog MissHobby

I segreti di MissHobby: bando ai prezzi (troppo) bassi!

Segui il negozio

Pubblicato da Alessia

normal_article_photo_3800_normal.jpg

Ecco qui una nuova puntata dei segreti di MissHobby e parliamo di prezzi, un tema veramente difficile, sui prezzi c'è chi la pensa in un modo e chi in quello diametralmente opposto ma più  meno tutti noi che facciamo handmade abbiamo grandi difficoltà a capire qual è il prezzo giusto del nostro lavoro!

Voglio cominciare questo post con una riflessione: siamo sicuri di non svendere i progetti che mettiamo nel negozio? 

Ci raccontiamo un sacco di alibi: lo faccio solo per divertimento, non importa quanto guadagno, l'importante è andare in pari con il prezzo del materiale, per me vendere qualcosa è già un guadagno e via discorrendo di questo passo.

Ma sbagliamo punto di vista perchè il lavoro fatto a mano ha un valore ed è importante chiedere il giusto, non delle cifre esageratamente alte (e qualche oggetto invece meriterebbe prezzi da oggetto d'arte più che di artigianato) ma almeno il giusto si, che non è il prezzo delle cineserie o delle cose fatte in serie.

Se poi abbiamo la voglia e il sogno di far diventare questo un vero lavoro allora è indispensabile pensare in termini imprenditoriali e calcolare nel prezzo anche questi aspetti, altrimenti non potremmo mai riuscire a sostenere tasse e spese di una attività in proprio.

Ma anche se per noi resterà sempre un hobby facciamo il voto di pensare anche agli altri, ai tanti artigiani e maker italiani che devono lavorare grazie alla loro creatività e non trasformiamoci in lavoratori sottopagati solo perchè non abbiamo tasse e spese fisse...

normal_segreti di misshobby4.png

Ogni tanto giro su MissHobby e vedo dei prezzi davvero bassi, ma bassi da far sospettare che le foto esposte siano finte e che poi arrivi a casa la classica "sòla" con una scatola vuota e basta.

Io so che non è così ma i clienti, quelli che non creano, che non passano da forum e devono basarsi sulle informazioni dell'inserzione, come fanno a capire? Secondo me gli passa per la testa che una cosa che costa così poco è possibile che abbia anche poco valore.

Ma questo prezzo come cavolo si calcola?

Nella formula matematica bisogna sommare:

+ il costo del materiale

Compresa la carta o il cartoncino del pacchetto, la busta in cui spedire e tutto quello che serve per completare l'oggetto in vendita.

+ il costo del tuo lavoro

Cioè la paga oraria che hai deciso di pagare a te stesso e magari mettici dentro anche quella per il fotografo visto che anche quello lo fai sempre tu ;)

+ il costo delle spese varie

Qui bisogna metterci le tasse, le spese di PayPal e di MissHobby, il costo dell'hosting del blog se ce l'hai, il costo del collegamento internet, l'affitto dello studio se ne hai uno, ecc. ecc.

= il prezzo all'ingrosso x 2 = il prezzo al dettaglio

Ti sembra che il risultato finale sia troppo alto? Se la risposta è si vuol dire che devi cercare di regolare alcune variabili.

Una delle variabili che possono essere modulate è il tempo, se il tempo che ti ci vuole a realizzare un determinato oggetto è troppo il prezzo tenderà a lievitare subito, non è il caso di eliminare quel tipo di progetti ma meglio non farne troppi e lasciarli nel negozio come pezzi unici estremamente particolari e quindi con un prezzo più elevato.

E se proprio non riesci a vendere è il caso di abbassare il prezzo in modo indiscriminato? Secondo me no, meglio offrire sconti e promozioni temporanee ma sempre senza arrivare a prezzi di svendita.

Tu come ti comporti con i prezzi? Conoscevi già la formula per calcolarli?

Condividi:

Commenti

  • bonebert
    Io più o meno seguivo questa formula...ma tu Alessia che paga oraria applichi?
  • Piccoli sogni
    OHHHH finalmente qualcuno che la pensa come me! Già in diverse discussioni sul forum ho avuto modo di esprimere il mio parere, prezzi troppo bassi sono deleteri per noi stesse ma anche per tutto il settore handmade, se non si riesce a vendere la soluzione non è abbassare il prezzo, il problema sta altrove di sicuro...La gente spende prezzi folli per cose davvero assurde, perché le reputa di valore in quanto firmate, o di moda ecc. Quindi il nocciolo della questione secondo me sta nel far capire il valore dei nostri oggetti, nel valorizzarli nell'immaginario del cliente, non certo nel deprezzarli vendendoli sottocosto.
  • Alessia
    secondo me la paga oraria giusta per non avere un risultato esagerato per eccesso sta su 8-10 euro, però in realtà è molto poco se pensiamo a che paghe orarie ci sono in giro per altri lavori...
  • fattoconilcuore
    Partiamo dal presupposto che creando per passione ma trasformando tutto questo in lavoro è più che normale che qualche calcolo un po' più studiato bisogna necessariamente farselo , per la serie "non si campa di sola gloria". Detto questo, condivido abbastanza quanto detto nell articolo. Credo sia doveroso sottolineare anche COSA SI CREA . Se ho intenzione di proporre un articolo per bomboniere dovrò concentrare le mie energie su oggetti semplici nella loro esecuzione , facili da produrre in grosse quantità , ma che al tempo stesso siano abbordabili nel prezzo senza tralasciare il fattore Originalità e bellezza, che possano attrarre il mio ipotetico cliente sia dal punto di vista estetico che economico. Laddove invece l oggetto da me proposto è per così dire un pezzo unico, allora si che devo necessariamente puntare e fare leva su l tempo impiegato per la sua realizzazione, più di qualunque altro fattore.
  • Alexa Creations
    BELL'ARTICOLO, IO DI SOLITO MI CALCOLAVO IL COSTO DEL MATERIALE X 2 E AGGIUNGEVO 2,3 EURO PER I MATERIALI CHE MAGARI VENIVANO UTILIZZATI PER PIù CREAZIONI BASTA NON HO MAI CALCOLATO IL MIO LAVORO, ANCHE SE ALTRE CREATIVE CALCOLAVANO IL MATERIALE PER 3, CMQ DAVVERO UTILE, DOVRO' RICALCOLARE TUTTI I MIEI PREZZI....
  • creazioniFlo
    Se calcolassi la paga oraria anche di 5-6 euro, per un quadretto ricamato a punto croce mi servono ore e ore di lavoro, considerando che ricamo 3-4 ore al giorno ci vogliono giorni e giorni, per cui il costo della manodopera sarebbe altissimo, diciamo che la mia manodopera è un rilassante passatempo per me, quindi non calcolo assolutamente un costo ad ora, altrimenti un quadretto di medio-alta difficoltà verrebbe sicuramente 200-300 euro calcolando 10 euro all'ora....almeno per il ricamo non si può usare questo metodo di calcolo.....
  • Alessia
    @creazioniFlo: ma io capisco il passatempo ma se un per un oggetto ci impieghi ore e ore non credi che sia talmente bello e unico da richiedere un prezzo adeguato? Non so di che creazioni stiamo parlando ma a me sinceramente questo discorso non piace, passatempo o non passatempo. Poi abbiamo quei paradossi che un braccialetto Cruciani bruttino e fatto a macchina in pochi minuti costa 20 o più euro (e la gente fa la fila per comprarli) e magari un quadro a punto croce fatto a mano viene venduto da noi a prezzi simili. Secondo me questo è MALE!
  • CREATIVISSIME
    Bellissimo articolo! Concordo pienamente!!
  • Alexa Creations
    Piccoli sogni, grazie per il consiglio lo farò, purtroppo non tutti capiscono il lavoro che c'è dietro ad un oggetto creato a mano per questo le creative non vengono per nulla apprezzate pensa che io ho venduto 3 di questi bracciali a 30 euro, fatti però con i mezzi cristalli quindi le spese le ho recuperate.. ma a pensare a tutto il tempo che ciò messo.... infatti negli ultimi tempi le cose più elaborate o le vendo al prezzo giusto o le tengo per me.... ^_^
  • La zucchetta streghetta
    Articolo veramente interessante e utile. Lo sto leggendo e rileggendo. Grazie Alessia, poi esprimerò un mio parere. Per adesso posso dire che trovo utilissimo il discorso delle variabili, e condivido la necessità di ridurre il tempo necessario, dato cheè la variabile che spinge più in alto il prezzo, almeno nel mio caso. Io non avevo grossi criteri e in alcuni casi ci ho rimesso in passato. Ma ora invece sarà molto più razionale. Grazie Alessia alla prossima
  • Alexa Creations
    bellissimo quel quadretto, io direi che dovresti venderlo ad almeno 45 euro, faccio lo stesso discorso io con il bracciale che ho in negozio ci metto minimo 3 gg per farlo tutto anche di più, 4 o 5 ore per gg e non metto il tempo che ci impiego quando devo fare un disegno particolare passo gg solo a contare e fare bozze dei disegni,il materiale....uso sui 430 swarovski o mezzi cristalli....dovrei venderlo sui 100 euro?? datemi un consiglio! http://www.misshobby.com/it/oggetti/bracciale-capriccio-7
  • creazioniFlo
    @alessia secondo te, dato che per questi quadretti ho speso circa 13-14 euro di materiale e impiegato 10 ore o anche più, che prezzo dovrei dare? http://www.misshobby.com/it/oggetti/quadro-punto-croce-coktail-cosmopolitan http://www.misshobby.com/it/oggetti/quadretto-home-sweet-home-ricamato-a-punto-croce
  • Piccoli sogni
    @creazioni flo Posso risponderti io? Almeno il doppio!!!! Come minimo! Guarda sono bellissimi e il lavoro che c'è dietro si vede tutto... Io ti faccio una domanda...Ma a 39 euro quanti ne hai venduti? A decine? Magari mi sbaglio ma non credo...Perché secondo me o la persona capisce il valore effettivo del quadro ed è quindi disposta a comprarlo al giusto prezzo, oppure non lo capisce o semplicemente non gli piace il genere e quindi non spende nemmeno i 39 euro...Quindi fossi in te li venderei al prezzo che meritano... Un bacione
  • Piccoli sogni
    @Alexa Bracciale davvero elaborato, il suo valore è senza dubbio superiore a quello che hai indicato tu, purtroppo però secondo me chi fa gioielli è penalizzato dall'enorme concorrenza, mi spiego...Con 100 euro si compra tranquillamente un bracciale swarovski originale, e anche se non è bello e ricco come il tuo, la marca gioca un grosso ruolo. Purtroppo siamo in un paese in cui anche a una schifezza basta metterci una firma e tutti corrono a comprarsela...mah! Ad esempio io tra poco devo fare il regalo di compleanno a mia suocera, che è molto giovane e ama i gioielli, vorrei comprarle qualcosa qui su MH ma già so che non apprezzerebbe, perché è la marca a fare il valore...Perciò a parità di soldi dovrò comprare da swarovski e farla contenta per la pace familiare...Sob!
  • creazioniFlo
    @fatto con il cuore ne ho venduto uno per tipo fuori da misshobby a meno di 39 euro.... Comunque ora ritoccherò il prezzo...Grazie del consiglio ;)
  • Piccoli sogni
    @Alexa Scusa se mi permetto, ma perché nella descrizione del bracciale non scrivi qualcosa in più, che faccia capire tutto il lavoro che c'è dietro? Spiega che nasce da un disegno tuo originale, che hai infilato 430 cristalli a mano ecc ecc., che è frutto di un lavoro certosino ecc...Almeno che vede un prezzo adeguato capisce a cosa è dovuto!
  • tizianagalli
    Concordo pienamente sulle valutazioni per fare un prezzo equo. Il problema è che la tra grande maggioranza delle persone nn capisce quanto lavoro ci sia dietro. Io per esempio faccio solo pezzi unici e per farne 2 uguali spesso devo farne 3 o 4 con grande spreco di materiale che nn posso recuperare. Nonostante qst non posso fare prezzi molto alti, visto anche i tempi difficili per tutti. Sfortunatamente nn vengo molto nel sito ma fuori qlcs riesco a vendere perché le gente si rende conto vedendo gli articoli, di qnt lavoro c'è in ogni singolo pezzo.
  • Poly Giuly
    Concordo in pieno!! il parametro piu' difficile per me e' la paga oraria....facendo lavori con il fimo io di solito considero di metterci piu' tempo a seconda di quanti colori uso per una creazione, se ne uso uno o due il prezzo e' minore rispetto ad usarne di piu' in quanto ci mettero' molto piu' tempo considerando che per ogni cmbio di colore ci sono diversi passaggi intermedi da considerare che portano via tempo:sclada la pasta, lavora il pezzo, lava e asciuga minuziosamente le mani senza lasciare traccia di pelucchi di asciugamano o carta e ricominica con un altro colore
  • Amiche Creative
    articolo interessantissimo! anche i vostri commenti e bella la formula ... grazie!
  • marinasimeoni
    Ciao, sono Marina, una new entry ( non di primo pelo!)con il negozio Manopesca. Faccio trapunte patchwork, quindi oggetti che richiedono ognuno circa 13 ore di lavoro. Decidere il prezzo è stato piuttosto difficile anche per me. La formula che ho trovato più logica è questa: COSTO MATERIALI X 2 + COSTO ORARIO MANODOPERA. Così spiegato: il guadagno è il costo orario manodopera che serve per vivere(cibo, bollette ecc.), il costo dei materiali usati ti rimborsa delle spese sostenute e il raddoppio è il profitto, cioè quello che reinvestirai per prendere nuovi materiali. Senza il profitto tutte le aziende fallirebbero! Tornando a me, alla fine sono arrivata ad un compromesso, stabilendo la mia paga oraria 70 € per 13 ore di lavoro. Un po' pochino, ma mi sta bene così!
  • annalulu
    Ciao a tutte!anch'io sarò una new entry con il negozio Lovely.Realizzo borse in lana,fettuccia e cotone e per quanto riguarda i prezzi mi baso sul costo materiale,lane ecc. accessori per le rifiniture e moltiplico. Adesso prenderò seriamente in atto le ore di manodopera!Grazie Marinasimeoni mi hai aperto gli occhi!!!bellissimi i tuoi patchwork!!!!!!
  • annalulu
    In primis Grazie mille ad ALESSSIA <3
  • rospetta
    Io ho i prezzi abbastanza bassi (rispetto ad altre creazioni): 1) perchè, sono sincera, le mie creazioni non sono così "artificiose" o complicate, semplicemente è quello che so fare e perciò non posso chiedere tanto, 2) perchè il materiale lo prendo all'ingrosso e mi costa veramente pochissimo, 3) perchè tengo conto del periodo di crisi che corre (mi sono addirittura sentita dire che 7 euro per un paio di orecchini smaltati, e lo smalto a fuoco è abbastanza caretto, sono troppi O.O), e con questo non voglio dire che bisogna mendicare, però bisogna che cliente e venditore si vengano incontro. Questa è la mia opinione :-)
  • ferri e lane
    io lavoro ai ferri , uncinetto e ricamo molti sono pezzi unici generalmente per fare il prezzo a un 'articolo prendo il totale del costo dei materiali utilizzati e raddoppio senza considerare quanto tempo ci metto perché questo è un hobby per me in quanto nella vita faccio altro e mi serve per scaricare lo stress. da quando sono su questo sito non ho venduto molto ma va bene così.
  • luisacreazioni
    Come posso calcolare il prezzo giusto di vendita visto che nella vita faccio altro e questo per me e' solo un hobby, creo nei ritagli di tempo, quindi e' veramente difficile calcolare il tempo del mio lavoro sull'oggetto che sto creando
  • Kallima
    sono d'accordo su quanto viene detto. Purtroppo non è facile tutto questo!
  • galleriamirandarte
    Concordo pienamente. Il lavoro artigianale SI PAGA!! Tutti quelli che vengono qui in questo sito sanno che vanno alla ricerca del bellissimo oggetto fatto esclusivamente a mano e non in serie. Cioe' PEZZO UNICO!! Io vendo pezzi unici non riproducibili. Le idee,i materiali,la manodopera,le tasse,il laboratorio,le spedizioni e via discorrendo.... costano moltissimo, per non pensare a quante ore ci si mette ad elaborare un oggetto e per di piu' a crearlo farlo diventare un pezzo UNICO!!! Un mio consiglio NON ACCONTENTATEVI di poco... IL POCO STORPIA!!! Buon lavoro !!
  • nonna62
    io faccio il conto del materiale usato e radoppio es se spendo 10 euro di materiale vendo il prodotto a 20 euro
  • nonna62
    grazie a questo articolo ho fatto 2 conti e devo dire che mi e stato di grande aiuto perche' facendo due conti mi sono resa conto che sto svendendo i miei lavori
  • Kallima
    Io mi chiedo: su misshobby ci sono molte persone che lavorano il fimo. So che è un materiale che costa ma mi chiedo come fanno a mettere dei prezzi bassissimi( tipo € 3,00 un paio di orecchini in fimo) e le spese di spedizione spesso sono superiori... Non so che pensare... Così viene sminuito il fatto a mano a mio avviso e soprattutto anche il lavoro degli noialtri...
  • Thumb
    Si indicativamente il conto e' calcolato così anche x me....a volte con qualche differenza....ovviamente strada facendo ho iniziato a capire ed imparare tante cose😁 Grazie Ka.mi
  • Elena410
    Grazie!!! sono nuova e avevo proprio bisogno di qualche consiglio per partire nel modo giusto!! :)
  • Kallima
    La mia pasdione sono le borse, in media di materisle spendo sui 20 € compresa la confezione. Una borsa la realizxo in una giornata di 9 ore più o meno. Se mi facvio pagare almeno 7 € l ora di lavoro sono €63, se aghiungo i consumi, pay pal, il negazio e le sue tasse sicuramente ci vorrebbero almeno altri €20?!. Quindi fin wui sono 103 €. Il guadagno? La dovrei vendere a 140 €? Direi di si, il prezxo di una borsa realizzata da un artigiano nel suo laboratorio. Quando ci riuscirò ve lo farò sapere. In realtà dovrebbe essere così per tutto il fatto a mano, non è un caso che il sistema industriale è decollato perché ha ridotyo i tempi dilavorazione riducendoi costi. Con la differenza che lì abbiamo prodotti in serie standardizzati, qui un pezxo unico perché anche se sene fanmo più diunonon riescono mai uguali.

Accedi o registrati se non hai ancora un account MissHobby.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di analisi, anche di proprietà di terze parti. Leggi l' informativa cookie .
OK